Oggi ricorre la Giornata nazionale dedicata alle vittime di coronavirus. L’amministrazione comunale di Agrigento, compreso il sindaco Franco Miccichè, hanno deposto simbolicamente una corona di fiori al cimitero di Bonamorone ad Agrigento. Nella provincia agrigentina si contano al momento 160 morti. Il Comune che ha pagato il prezzo più elevato, complice anche un focolare in una Rsa, è Sambuca di Sicilia con 18 vittime. Poi Agrigento e Sciacca 15 ciascuno. A Canicattì 14. E poi Licata 13 morti, Campobello di Licata 10, Ribera 9, Palma di Montechiaro e Menfi 7 morti ciascuno, Favara, San Biagio Platani e Santa Margherita Belice con 5 morti, Raffadali e Ravanusa 4, Aragona 3 morti e tutti gli altri Comuni con almeno due decessi tra cui Naro, Montevago, Montallegro, Cianciana, Camastra e Siculiana.

Rispondi