Agenti della Digos hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini ad otto persone tra presidenti e segretari di alcune sezioni elettorali impegnati nelle Amministrative del 2018 per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale di Siracusa. L’imputazione è di avere alterato il risultato della votazione della sezione di pertinenza. Le indagini, coordinate dalla Procura di Siracusa, hanno coinvolto complessivamente 30 indagati, ma per 22 di loro la Procura ha chiesto l’archiviazione ritenendo quanto commesso “seppur costituente reato, di lieve entità”. L’inchiesta è scaturita a seguito dell’esposto presentato da Paolo Ezechia Reale, candidato a sindaco di Siracusa, al ballottaggio con Francesco Italia, che è stato poi eletto primo cittadino.

Rispondi