La Procura di Catania ha proposto al Tribunale il rinvio a giudizio di due imputati di prostituzione minorile, uno di Favara di 45 anni e l’altro di Augusta di 46 anni, allorchè avrebbero adescato un ragazzo di 17 anni di Catania su messenger e gli avrebbero proposto di praticare sesso orale a pagamento, inviando loro anche delle foto intime. La madre del ragazzo si è accorta dei messaggi sul telefonino del figlio ed ha denunciato l’accaduto alla Polizia Postale. Nel corso delle perquisizioni è stato rinvenuto materiale video e foto di carattere pedo-pornografico.

Rispondi