Comitini potrebbe diventare zona rossa nel giro di qualche giorno
“E’ di poche ora fa- dice il sindaco Nino Contino – la comunicazione ufficiale da parte dell’ASP di Agrigento sui contagi nel nostro comune che per come tutti già sapevamo si attesta a 14 residenti. Un numero destinato ancora a salire in considerazione che altri nostri concittadini sono stati sottoposti in queste ultime ore a tampone molecolare ed altri ancora sono in lista di attesa. E’ certamente un periodo di grande apprensione come lo è in tutti i comuni della provincia poiché nessun territorio ad oggi è stato risparmiato dal virus. Per quanto è di mia competenza, dopo avere informato il preside prof. Giordano ho provveduto ad emanare ordinanza di chiusura delle scuole ed in sintonia con i vertici dell’Asl di Agrigento mi sto adoperando, per la verità a malincuore, per far decretare il nostro territorio dalle Istituzioni regionali come zona rossa, con tutte le limitazioni e sacrifici che questo comporterebbe.
E’ difficile in questo momento attribuire colpe per il proliferare di questo focolaio epidemico, forse si poteva fare di più o forse no, ma una cosa è certa il potere infettivo di queste nuove varianti virale è molto alto e non sono risparmiati ne giovani ne anziani. Vi invito a non intraprendere azioni sconsiderate atte a favorire lo sviluppo e la diffusione del virus con le sue varianti (feste di compleanno?, uscite senza mascherine, assembramenti etc…). In ogni caso vi invito anche a stare tranquilli perché c’è chi con tanta esperienza e competenza sta lavorando incessantemente per riportare questo nostro comune nuovamente alla normalità e alla serenità. Anche quei paladini, che in questi giorni, pur non avendo competenza e rappresentatività, stanno solo incessantemente diffondendo previsioni catastrofiche attribuendo inconsapevolmente colpe mirate per la diffusione pandemica, possono essere di grande aiuto per la nostra comunità. Basta che tengano la bocca chiusa e ne usciranno fieri per avere almeno contribuito a dare serenità alla collettività; le guerre politiche vanno fatte in altri momenti e comunque non sulle spalle e sulla salute dei cittadini. Invito tutti i nostri residenti a registrarsi presso il portale dell’ASP per essere sottoposti a vaccinazione perché solo i vaccini permetteranno di uscire in tempi rapidi dalla pandemia. In ogni caso, a breve, presso la sede municipale sarà operativo uno sportello per supportare chiunque abbia difficoltà a prenotare la vaccinazione”.

Rispondi