Il viceministro Bellanova a Trapani Birgi. Ombra chiede a nome di Aira, l’eliminazione dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco

Il presidente di Airgest ha consegnato una nota dell’associazione che tutela gli aeroporti locali per poter ripartire dopo i danni del Covid 19

Oggi il vice ministro alle Infrastrutture Teresa Bellanova, ha visitato insieme al senatore Davide Faraone, l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani Birgi. Il presidente di AirgestSalvatore Ombra, anche nella veste di rappresentante di Aira, associazione che riunisce i Regional Airports, ha illustrato al ministro le esigenze dei piccoli aeroporti. Nello specifico: l’eliminazione dell’addizionale comunale sui diritti di imbarco agli aeroporti al di sotto del milione di passeggeri, della luxury tax, una sburocratizzazione degli enti e una maggiore intesa con l’ente di regolazione.

«Se vogliamo far ripartire in tempi rapidi il turismo, dopo i danni causati dal Covid 19 e dalla pandemia mondiale – ha detto il presidente Salvatore Ombra – e vogliamo alimentare un volano importante dell’economia, come i trasporti e soprattutto gli aeroporti regionali, queste sono le condizioni minime essenziali per poter far decollare il trasporto aereo. Per questo chiediamo al governo di intervenire tempestivamente».

Rispondi