La Direzione investigativa antimafia ha eseguito un decreto di confisca da 5 milioni di euro emesso dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Caltanissetta a carico di Ettore Forno, 53 anni, imprenditore e pregiudicato di Enna. Nel 2010 emerse la sproporzione tra l’elevato tenore di vita e il consistente patrimonio immobiliare e gli esigui redditi dichiarati al fisco. Nel 2017 Forno è stato condannato a tre anni e 4 mesi per usura. Tra i beni confiscati vi sono un bar all’interno dell’outlet di Agira, un’impresa di calcestruzzo, una ditta di telefonia, una società che gestisce sale giochi e una lussuosa villa a Nissoria.

Rispondi