La Procura antimafia di Palermo ha presentato ricorso al Tribunale dei Riesame contro i provvedimenti, emessi dai giudici per le indagini preliminari di Palermo e Agrigento, tramite cui sono stati scarcerati tre indagati arrestati lo scorso 2 febbraio nell’ambito dell’inchiesta antimafia nell’Agrigentino cosiddetta “Xydi”. Si tratta di Giuseppe Pirrera, 61 anni, di Favara, Gianfranco Roberto Gaetani, 53 anni, di Naro, e Antonino Oliveri, 36 anni, di Canicattì. Giuseppe Pirrera è un commerciante che risponde di favoreggiamento aggravato dall’avere agevolato la mafia perché si sarebbe adoperato come tramite dei messaggi tra i clan locali e alcuni emissari di Cosa nostra americana, consentendo che si riunissero nel suo negozio a Favara. Gianfranco Gaetani sarebbe stato invece tramite tra Calogero Di Caro, presunto capo del mandamento di Canicattì, e gli altri associati. E infine Antonino Olieri avrebbe contribuito al controllo delle dinamiche economiche dell’associazione.

Rispondi