A Caltanissetta la Polizia ha arrestato Cataldo Falzone, 69 anni, indagato di sfruttamento della prostituzione. Il Tribunale, che ha ordinato l’arresto, ha inoltre disposto il sequestro di tre immobili nella disponibilità di Falzone, tutti ubicati a Caltanissetta, dove sarebbero state ospitate le prostitute. Per lo stesso reato i poliziotti hanno notificato un avviso di garanzia a un nisseno di 53 anni, già coinvolto in altri casi di sfruttamento della prostituzione. Le indagini sono state avviate nel 2018 dopo l’intervento della Polizia per sedare una violenta lite tra due prostitute colombiane e un cliente. Le due donne dichiararono di essere giunte a Caltanissetta qualche giorno prima e di essere state ospitate da due connazionali, anche loro prostitute. I primi accertamenti hanno permesso di identificare il proprietario dell’appartamento, ovvero Falzone, il quale, secondo quanto emerso dall’inchiesta, sarebbe stato a conoscenza dell’attività di meretricio all’interno dei suoi immobili. Inoltre, Cataldo Falzone avrebbe riscosso un canone settimanale più elevato, quasi doppio rispetto a quanto indicato nel contratto. L’altro indagato, il 53enne, avrebbe controllato il transito delle donne in città attraverso il sito internet di annunci “bakeca incontri”.

Rispondi