I poliziotti del Commissariato di Canicattì, retto dal vice Questore, Cesare Castelli (nella foto), nell’ambito di controlli finalizzati alla ricerca di armi e munizioni detenute clandestinamente, hanno denunciato un uomo di 50 anni perché, nel corso di una perquisizione in un’abitazione rurale di sua pertinenza, sono state rinvenute circa 70 munizioni per pistola, aventi due diversi calibri. Il 50enne risponderà all’Autorità giudiziaria di detenzione illegale di munizioni.

Rispondi