Una trentina di dipendenti dell’Asp di Ragusa sono stati sospesi dal servizio in quanto non ancora vaccinati contro il Covid-19. Il provvedimento della direzione strategica dell’azienda sanitaria provinciale è stato adottato nei confronti di alcuni medici, infermieri e operatori sanitari dopo un precedente sollecito, è valido fino al 31 dicembre e prevede pure la sospensione della retribuzione e di ogni altro compenso. L’Asp ha agito in base al Decreto legge nazionale che prevede l’obbligo di vaccinarsi per medici, infermieri e operatori socio sanitari.

Rispondi