La Corte d’Appello di Palermo ha ridotto a favore di Giuseppe Stagno, 55 anni, di Favara, la condanna inflitta in primo grado per furto aggravato di energia elettrica tramite allaccio abusivo, e spaccio di droga, da 1 anno e 9 mesi, a 1 anno e 4 mesi. E lo ha assolto dal reato di detenzione di droga a fine di spaccio. Stagno, difeso dall’avvocato Salvatore Cusumano, è stato arrestato l’8 ottobre scorso dai Carabinieri perché nella sua abitazione sono stati scoperti un allaccio abusivo alla rete elettrica e della marijuana.

Rispondi