Intervento dei carabinieri ieri sera all’ospedale di Villa Sofia a Palermo. I militari sono stati chiamati dopo una lite tra un medico del pronto soccorso e una dottoressa del 118. La lite è il segno della difficoltà in cui si lavora nelle aree di emergenza a Palermo che operano sempre con liste d’attesa molto lunghe.

La dottoressa del 118 ha raccontato ai militari di essere arrivata attorno alle 15.20 al pronto soccorso. Stava trasportando una donna entrata in codice rosso che ha avuto convulsioni e una crisi epilettica dopo il vaccino che le era stato somministrato al Cto.

Nel presidio nei pressi dello stadio comunale era già intervenuto un rianimatore somministrando alcuni farmaci alla paziente. Le condizioni della donna erano stabili. Alle 19 ancora la paziente non era stata presa in carico dai medici del pronto soccorso. Dopo essere andata in bagno ha avuto di nuovo convulsioni e una nuova crisi epilettica

Rispondi