L’Assemblea regionale siciliana  da uno ‘scappellotto’ al governo. Dopo aver approvato a tempo record la norma sui forestali, approva anche un ordine del giorno che, invece, impegna il governo della Regione a ritirare l’avviso per la realizzazione di due termovalorizzatori (o termoutilizzatori come li chiama Musumeci) e di fatto  a bloccare il processo per la loro realizzazione. In realtà l’ordine del giorno che impegna il Governo regionale a ritirare l’avviso per i due impianti, è stato approvato solo come raccomandazione e c’è da aspettarsi che il governo non lo tenga in nessun conto

“Il tema dei rifiuti in questa legislatura non ha avuto le risposte che il problema meritava. Di certo per quanto riguarda il costo della tariffa continuano a esserci gravi sperequazioni da una parte all’altra della Sicilia” ha sostenuto in aula  il deputato e segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo,.

“Il porta a porta andrebbe superato per i numeri che sta assumendo, anche nella gestione andrebbe superato perché certamente sta contribuendo a ingrassare le file della criminalità organizzata piuttosto che garantire l’economicità della spesa. Il Partito Democratico inoltre ritiene inopportuno oltre che illegittimo l’avviso pubblico del Governo per la realizzazione di due termovalorizzatori”.

 blogisicilia

Rispondi