Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Taranto, Rita Romano, non ha convalidato il provvedimento di fermo emesso lo scorso 23 giugno, ed eseguito a Taranto, e ha restituito la libertà al commercialista di Agrigento, Igino Della Volpe, 63 anni, indagato nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo” a carico di Girgenti Acque. Il giudice non ha ritenuto ricorrente il pericolo di fuga e di inquinamento delle prove, trattandosi, peraltro, di ipotesi di reato risalenti nel tempo. Della Volpe, ascoltato in videoconferenza, ha affermato di non essere stato parte di alcuna associazione a delinquere e di avere spesso criticato le modalità di gestione della società Girgenti Acque. Il commercialista è difeso dall’avvocato Daniela Posante.

Rispondi