Quattro infermieri, tutti in servizio nell’ospedale di Gela, in provincia di Caltanissetta, sono risultati positivi al coronavirus nonostante avessero nei mesi scorsi già avuto somministrata la seconda dose di vaccino. I quattro hanno lievi sintomi influenzali. I sindacati Nursind e Uil sollecitano l’avvio di uno screening dei lavoratori per misurare il livello degli anticorpi, e commentano: “E’ paradossale che ancora oggi gli operatori sanitari si trovino nuovamente a fronteggiare l’emergenza nell’emergenza. La campagna vaccinale è iniziata nell’ospedale il 31 dicembre scorso e i richiami sono stati fatti il 23 gennaio, per cui è opportuno adesso verificare la risposta del sistema immunitario degli operatori sanitari per evitare ulteriori contagi”.

Rispondi