Giro di vite del Governo regionale per raggiungere l’obiettivo dell’80% dei vaccinati stabilito a livello nazionale il primo possibile, soprattutto alla luce della diffusione della variante Delta,variabile che mette a rischio i cittadini siciliani.

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci ha varato una nuova ordinanza in vigore fa oggi fino al 1° settembre nei confronti di chi è riluttante o non vuole immunizzarsi contro il Covid 19.

Negli ultimi dieci giorni la campagna vaccinale ha avuto un rallentamento sostanziale e gli over 60 hanno iniziato a disertare gli Hub.

Contestualmente le Asp siciliane per scovare gli indecisi, stanno effettuando una ricognizione completa e aggiornata di tutti i dipendenti pubblici, del personale incaricato dei servizi di pubblica utilità e di quelli essenziali, dagli autotrasportatori, agli addetti delle imprese sanitarie, all’agroalimentare per individuare chi è ancora scoperto al vaccino.

Qualora il dipendente dovesse rifiutarsi alla somministrazione del vaccino, il datore di lavoro dovrà riassegnare il dipendente che non implichi contatto diretto con il pubblico.

Per potenziare la campagna vaccinale estiva sul territorio, le Asp ,oltre a rafforzare le Guardie Mediche turistiche potranno sottoscrivere una convenzione per realizzare punti vaccinali, all’interno di centri commerciali, stabilimenti balneari e supermercati, le spese sono a carico del Servizio Sanitario Regionale e le attività si svolgeranno in modalità drive in.

L’obiettivo per il governo regionale è raggiungere l’immunità di gregge e potenziare territorialmente e logisticamente i punti di accesso per vaccinare gli indecisi nel periodo estivo agevolandoli con ulteriori strutture e personale sanitario pronto ad intervenire nella somministrazione dei vaccini anti-covid.

Rispondi