L’associazione ambientalista “MareAmico” segnala, e documenta in foto e video, che, nonostante nel febbraio del 2020 una parte del sito della Scala dei Turchi a Realmonte sia stata posta sotto sequestro per i frequenti crolli dal costone, i visitatori affollano ancora la zona. Peraltro, con il provvedimento di sequestro sono stati individuati dei custodi giudiziari con il compito di vigilare ed impedire la pubblica fruizione. Attualmente però nessuno custodisce o vigila. E decine di visitatori scavalcano le transenne, violano i sigilli ed entrano…

Rispondi