I giudici del Tribunale del Riesame hanno disposto la scarcerazione dell’ex presidente di Girgenti Acque, Marco Campione, difeso dall’avvocato Lillo Fiorello, arrestato in carcere lo scorso 23 giugno nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Waterloo”, ruotante intorno alla stessa società. Il Riesame ha annullato l’ordinanza cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, riconoscendo come non ricorrente l’ipotesi di reato di associazione a delinquere, e la necessità di esigenze cautelari allorchè le contestazioni sono risalenti nel tempo. E così sono stati revocati gli arresti domiciliari per Angelo Piero Cutaia, 51 anni, direttore amministrativo di Girgenti Acque, e per il dipendente Calogero Patti, 53 anni, entrambi difesi dall’avvocato Giuseppe Scozzari.

Rispondi