Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, a conclusione del giudizio abbreviato, e quindi concedendo lo sconto di pena di un terzo, ha inflitto 3 anni di reclusione ciascuno a Constantin Toderita, 45 anni, e a Petru Poenaru, 42 anni, entrambi originari della Romania, imputati di un violento pestaggio a Canicattì, per futili motivi, a danno di un loro connazionale, ferito gravemente, ricoverato in ospedale in prognosi riservata per fratture e lesioni, adesso costituito in giudizio come parte civile, ed al quale è stato riconosciuto il risarcimento.

Rispondi