Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, a conclusione del giudizio abbreviato, e quindi concedendo lo sconto di pena di un terzo, ha inflitto 4 anni e 6 mesi di reclusione ad un uomo di Porto Empedocle di 42 anni, G B sono le iniziali del nome, imputato di avere aggredito e picchiato violentemente la moglie, “colpevole” (tra virgolette) di avere scoperto una relazione extraconiugale di lui con una donna non residente in Sicilia. Lei ha denunciato quanto accaduto, e poi, tramite l’avvocato Graziella Vella, si è costituita parte civile in giudizio, insieme ai figli, ottenendo il riconoscimento del danno.

Rispondi