Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani esprime la propria solidarietà e vicinanza ai 422 dipendenti della Gkn di Firenze licenziati tramite email. Crediamo sia importante in questo momento che l’intero mondo della scuola faccia sentire il proprio sostegno e la propria solidarietà nei confronti di tali lavoratori. I lavoratori sono persone con vite e congiunti; ogni posto di lavoro significa servizi per la società, benessere, serenità civica. Rispetto a simili priorità, per un Paese civile, siamo convinti che si potrebbe operare diversamente; invece notiamo con tristezza che empatia e sensibilità per le problematiche altrui si assottigliano sempre di più a fronte del profitto. È grave che 422 impiegati vengano licenziati come atto in sé; ancora più vergognoso che si ricorra all’email.

I rapporti umani devono essere preservati come i diritti. Il lavoro è fondamentale per la dignità della persona. Spersonalizzare l’essere umano attraverso la meccanizzazione delle relazioni è un segnale preoccupante. Il nostro pensiero e il nostro sostegno vanno inoltre a tutte le famiglie interessate da un simile provvedimento: chi opera a scuola sa perfettamente quanto possa incidere negativamente sulla serenità dei giovani la precarietà economica.

Il CNDDU si augura che si possa trovare una soluzione per tutti i dipendenti in questione e invita nel contempo tutto il personale della scuola di ogni ordine e grado a condividere l’hashtag #solidarietà422GKN

Rispondi