Il Comando provinciale dei Carabinieri di Agrigento, coordinato dal colonnello Vittorio Stingo, durante il fine settimana appena trascorso ha predisposto un piano straordinario di controllo del territorio, in città e in provincia. A Canicattì è stato sorpreso un cittadino di 28 anni di origine romena, residente a Delia, alla guida in stato di ebbrezza: 2,4 a fronte del limite massimo consentito che è di 0,5. E’ stato denunciato a piede libero alla Procura di Agrigento, poi ritiro patente e sequestro dell’automobile. Il giovane rischia l’arresto da sei mesi ad un anno oltre alla multa fino a 6mila euro. A Ribera sono stati denunciati alla Procura di Sciacca altri due automobilisti alla guida ubriachi, uno di 42 anni, con tasso alcolico 1,9, e uno di 30 anni con tasso 2 grammi per litro di sangue.

Rispondi