Ricompare lo spauracchio della zona gialla e con essa la risalita delle misure restrittive in piena estate con un trend che rischia di compromettere la stagione estiva del turismo e le vacanze per tutti e mostrare un andamento perfino peggiore dello scorso anno.

Il decreto di Speranza

A far temere è la crescita del contagio legato alla variante delta che ha mostrato  un incremento del 41% del contagio negli ultimi sette giorni. A fronte di ciò è arrivata una prima ordinanza del Ministro della salute che invita le Regioni ad accelerare sui vaccini e contattare chi ha fallito l’appuntamento per la seconda dose per invitarlo a completare il ciclo.

La situazione di GB e Spagna

Si punta ad evitare quello che sta succedendo in altri Paesi europei a iniziare dall’Inghilterra la cui condizione di risalita del contagio è nota. Ma preoccupa anche la Spagna che climaticamente e per abitudini è più simile all’Italia. Nel paese iberico in due settimane il contagio è decuplicato. Si è passati da 2711 casi del 26 giugno a 21879 del 9 luglio e le autorità locali stanno già avviando i primi protocolli restrittivi. La Catalogna ha chiuso le discoteche nel week-end ma è solo una misura ancora minima e si sta pensando ad altro

Rispondi