Nel corso delle ultime ore è sopravvenuta in Sicilia la prima morte a causa della variante delta o indiana del coronavirus. Si tratta di un uomo di Marsala di poco meno di 60 anni. A confermare che il paziente ricoverato all’ospedale “Paolo Borsellino” è deceduto per tale causa è stato l’esito del tampone specifico elaborato a Palermo. Il marsalese, con qualche lieve patologia, aveva ricevuto sola la prima dose di vaccino. Così come una sola dose di vaccino hanno ricevuto altri due pazienti attualmente ricoverati in terapia intensiva all’ospedale di Marsala, intubati ed entrambi in gravissime condizioni. Una fonte medica afferma: “E’ impressionante non solo la facilità di contagio della variante del coronavirus, ma anche come un soggetto si sia aggravato e come sia finito da casa sua alla rianimazione in sole 24 ore. L’invito è quello di completare la vaccinazione, ritenuto l’unico modo per avere uno scudo dalle forme più gravi della malattia”.

Rispondi