Da qualche giorno, organi di informazione riportano la notizia secondo la quale la Sicilia rischierebbe, insieme a Campania, Abruzzo e Marche, di ritornare in zona gialla entro il mese di agosto.

Non si capisce bene quale sia stata la fonte della suddetta informazione.

All’improvviso la notizia veniva riportata con il vecchio sistema del copia e incolla da tutta la stampa.

L’argomento addotto sarebbe che “la Sicilia è a quota 25 casi settimanali su 100mila abitanti, contro i 16 su 100 mila della settimana precedente e con questo ritmo, in un paio di settimane potrebbe approssimarsi alla soglia di 50 casi ogni centomila, ma secondo gli esperti è più probabile che avvenga entro metà agosto.”

Chi siano questi fantomatici esperti e da quale ente viene l’informazione non è dato sapere.

Il meccanismo dei colori delle zone è nella sostanza già cambiato e quasi tutti sostengono che si terrà conto di ricoveri e terapie intensive, piuttosto che dei contagi.

La notizia però si diffonde proprio mentre gli italiani e molti stranieri decidono la destinazione delle proprie vacanze.

Noi non siamo molto propensi a credere ai complotti, ma certo la velocità di diffusione di questa notizia fa impressione e non vi è dubbio che danneggi il nostro turismo.

Proponiamo quindi a tutta la stampa siciliana il titolo per la prossima notizia di questo tipo:

Sicilia verso la zona gialla? Non ascoltate queste minchiate!

RISCHIO ZONA GIALLA: NON SCHERZIAMO

Rispondi