Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, ha disposto il rinvio a giudizio di 10 autisti della Tua, l’azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico urbano ad Agrigento. Sono imputati, a vario titolo, di truffa aggravata, e interruzione di pubblico servizio, allorchè avrebbero praticato la “cresta” sui biglietti o deviato i percorsi arbitrariamente e per esigenze personali. Si tratta di Maurizio Buttigè, 52 anni, Maurizio Camilleri, 52 anni, Giuseppe Danile, 60 anni, Giuseppe Donisi, 52 anni, Vincenzo Falzone, 53 anni, Giuseppe Lattuca, 59 anni, Michelangelo Nasser, 57 anni, Andrea De Carmelo Russo, 59 anni, Angelo Vaccarello, 53 anni, e Giuseppe Trupia, 54 anni. La prima udienza innanzi al Tribunale è in calendario il 22 novembre. La Tua si è costituita parte civile.

Rispondi