A Siculiana ancora fughe di migranti minorenni dal Centro d’accoglienza adibito nell’ex Hotel Villa Sikania. Dieci ragazzini sono riusciti a scappare ieri sera nonostante fossero in stato di sorveglianza sanitaria anti-covid. Nel tentativo di bloccare i giovani, due militari dell’Esercito hanno subito delle contusioni. I migranti, già nel pomeriggio, hanno iniziato a protestare sostenendo di avere concluso il periodo di quarantena, e hanno pertanto reclamato il trasferimento in un’altra struttura. Sia il personale di Villa Sikania che il mediatore linguistico hanno tentato di convincerli a desistere, spiegando loro che è in fase d’organizzazione il trasferimento, e che si tratta solo di una questione di giorni. Durante le trattative, però, dieci migranti sono fuggiti attraverso le finestre al pianterreno.

Rispondi