Ad Agrigento sono stati commemorati dai colleghi i tre operai agrigentini delle Ferrovie dello Stato investiti mortalmente, il 17 luglio del 2014, da un’automotrice in transito lungo il tratto della linea ferroviaria Canicattì – Gela, tra le stazioni di Falconara e Butera. Si tratta di Antonio La Porta di Porto Empedocle, Enzo Riccobono di Agrigento e Luigi Gaziano di Aragona. L’ iniziativa, promossa dall’ associazione Ael, Antonio, Enzo e Luigi, si è svolta all’interno della stazione ferroviaria di Agrigento centrale, dove è stata deposta una corona di fiori ai piedi della scultura realizzata nel 2018 dal Capo Stazione Stefano Mangione, che ricorda il drammatico evento. Contestualmente è stato anche ricordato da parte del collega Vincenzo Siracusa la morte lo scorso giugno di Emanuele Trapani.

Rispondi