I Carabinieri in servizio all’aeroporto di Catania “Fontanarossa” hanno arrestato in flagranza di reato una donna di 31 anni di Pozzallo, in provincia di Ragusa, perché responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti a fine di spaccio. Lei, per tentare di eludere i controlli, ha nascosto un ovulo all’interno della vagina. La donna è apparsa molto nervosa al terminal “partenze”, diretta in una cittadina tedesca. I Carabinieri, impegnati nei controlli, si sono affidati alla collaborazione di una loro collega che, infatti, ha effettuato un più discreto ed accurato controllo della 31enne. La donna è stata condotta al pronto soccorso ginecologico dell’ospedale Garibaldi di Catania, e i medici hanno rinvenuto un ovulo contenente 16 grammi di eroina all’interno del suo organo sessuale. Si tratta di una quantità di droga sufficiente per ricavare 79 singole dosi.

Rispondi