Nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321 muore Dante. Padre della lingua italiana, gigante della letteratura mondiale, è stato (anche) un rifugiato: “Tu proverai sì come sa di sale / lo pane altrui, e come è duro calle / lo scendere e ‘l salir per l’altrui scale” (Par. XVII)

Rispondi