In provincia di Siracusa, i Carabinieri della stazione di Priolo-Gargallo hanno arrestato padre e figlio, due priolesi di 49 e 30 anni, per furto aggravato. I militari hanno notato che la recinzione del magazzino di un noto stabilimento nella zona industriale era stata tagliata. A seguito di un controllo più approfondito, i due sono stati sorpresi intenti a trafugare 300 chili di cavi di rame. Padre e figlio sono stati arrestati e posti agli arresti domiciliari. La refurtiva è stata restituita al proprietario. Sequestrati gli attrezzi da scasso.

Rispondi