Il tribunale di Siracusa ha condannato a 24 anni di carcere una siracusana di 43 anni imputata di prostituzione minorile e maltrattamenti in famiglia. Tre bimbi di Francofonte, nel Siracusano, sarebbero stati vittime di violenza sessuale nel 2014. Condannati anche un carabiniere di 41 anni e un 46enne, padre della convivente del figlio maggiore dell’imputata. Entrambi sono imputati di violenza sessuale aggravata su minorenni al di sotto dei 14 anni. Il carabiniere è stato condannato a 13 anni di reclusione, e il secondo a 10 anni. La madre, dietro il pagamento di cifre tra i 10 ed i 20 euro, avrebbe consentito gli abusi sui figli di 3, 4 e 7 anni. Le indagini sono state avviate a seguito delle denunce degli assistenti sociali nel 2016, che raccolsero la testimonianza delle vittime.

Rispondi