Sono quasi 200 i migranti sbarcati a Lampedusa nell’arco di circa 48 ore. Gli ultimi ad approdare sono stati 24 tunisini, tra cui 3 donne e 6 minori, raggiunti dalla Guardia di Finanza innanzi all’isola delle Pelagie. Una seconda carretta del mare, invece, ha eluso i controlli in mare ed è approdata direttamente sulla terraferma con a bordo 14 uomini, di cui 6 minorenni. Tutti, dopo i primi controlli sanitari, sono stati condotti nell’hotspot di contrada Imbriacola, dove si contano al momento 229 ospiti. Tra loro anche 27 minori non accompagnati. E in provincia di Siracusa, sulle coste di Portopalo di Capo Passero, sono sbarcati 119 migranti di nazionalità afghana, intercettati dai carabinieri e dalla polizia a bordo di una barca a vela di circa 20 metri. Sono 84 uomini, 19 donne e 17 minorenni. Secondo gli investigatori la barca sarebbe salpata nei giorni scorsi da un porto in Grecia o in Turchia. Forse gli scafisti hanno atteso per effettuare la pericolosa traversata che si allontanasse l’uragano Apollo dalle coste siciliane.

Rispondi