Il giudice monocratico del Tribunale di Sciacca, Dino Toscano, ha assolto l’ex direttore dell’Agenzia delle Entrate di Agrigento, Pietro Pasquale Leto, 69 anni, e il medico di base Giovanni Marcello Contissa, 70 anni, imputati di falso e truffa aggravata. Il procedimento è una costola della maxi inchiesta “Duty free”, su presunti casi di corruzione e tangenti all’Agenzia delle Entrate di Agrigento. In tale indagine sono state effettuate delle intercettazioni che il giudice Toscano, accogliendo la tesi dei difensori, gli avvocati Salvatore Pennica e Alfonso Neri, ha ritenuto non utilizzabili. L’ex direttore Leto avrebbe simulato una malattia per giustificare un’assenza di 15 giorni dall’ufficio, e i presunti certificati medici falsi sarebbero stati concordati al telefono con il medico, per il periodo compreso dal 4 al 21 novembre del 2013.

Rispondi