Di Elisabetta Zamparutti –

La Ministra Marta Cartabia oggi ha incontrato #NessunotocchiCaino-#Spescontraspem. In un dialogo per nulla formale ci si è riconosciuti nel comune sentire e in una visione della #giustizia e del #carcere orientata ai valori umani e alla ricerca della #verità in una società inclusiva che non punisce e separa ma riconcilia e ripara. Le abbiamo donato il libro “Il viaggio della speranza” e ci ha ringraziati anche perché l’appendice è la sua lectio magistralis “Una parola di giustizia”. Ha parlato del carcere come di una comunità cioè di un insieme e non la somma di parti separate. “Spes contra spem” è il nostro motto. “Despondere spem” quello del corpo della #polizia #penitenziaria. Tra le priorità che vede per il carcere quelle della formazione del.personale e dell’assitenza sanitaria per i detenuti. Abbiamo raccontato l’esperienza dei laboratori del cambiamento “Spes contra spem” iniziati nel carcere di Opera dove è stato realizzato il docu-film “Spes contra spem-Liberi dentro” di Ambrogio Crespi. Saremmo rimasti ore a parlare!

L’abbiamo invitata al Congresso che si svolge il 17 e 18 dicembre a Opera, informandola che il laboratorio che faremo a Secondigliano il 20 novembre sarà incentrato sulla sua lectio magiatralis sulla quale elaborareremo con i detenuti e uomini di diritto tra i quali Vincenzo Maiello e Vincenzo Improta. Ci siamo lasciati col proposito di rivederci presto.

Rispondi