Sono in sciopero, e si astengono dalle udienze e da tutti gli altri servizi giudiziari connessi, fino a sabato prossimo, 27 novembre, i giudici onorari di pace e i vice procuratori onorari per il mancato intervento del Governo nella riforma della magistratura. Lo sciopero è stato proclamato dalla Federazione Magistrati Onorari di Tribunale, la Federmot. Pertanto incombe una settimana di disagi anche nei palazzi di giustizia di Agrigento e Sciacca, per l’astensione dei magistrati. Nei giorni di sciopero sono comunque garantiti i servizi essenziali secondo le modalità e nei limiti previsti dai vigenti codici di autoregolamentazione. La Federmot spiega: “L’astensione è determinata dalla persistente inerzia del Governo e del Parlamento in ordine al varo della riforma riguardante la magistratura onoraria. Sebbene tale indifferibile intervento legislativo sia espressamente richiesto dalla stessa commissione europea, il legislatore italiano persiste nel proprio contegno omissivo testimoniato dal mancato riconoscimento delle necessarie tutele retributive e dell’inquadramento corretto e non discriminatorio del personale onorario”.

Rispondi