Un soprintendente della Polizia penitenziaria, in servizio nel carcere “Pasquale Di Lorenzo” ad Agrigento e prossimo alla pensione, è stato soccorso in ospedale, al “San Giovanni di Dio”. E’ stato aggredito e picchiato violentemente da un detenuto italiano di 30 anni. Gli sono stati diagnosticati traumi e ferite con prognosi di 10 giorni. Il detenuto avrebbe chiesto il permesso per effettuare una telefonata. La richiesta è stata accordata, ma lui, anziché telefonare, ha indugiato. Il soprintendente lo ha richiamato e lui gli si è scagliato contro. Condanna e solidarietà da parte delle organizzazioni sindacali di categoria.

Rispondi