False documentazioni contabili e fiscali per permettere di ottenere permessi di soggiorno alla comunità senegalese di Agrigento. La Guardia di Finanza ha arrestato questa mattina all’alba – in un’operazione denominata Illegal Stay – quattro persone per associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione. Tre sono finiti in carcere: si tratta di Nicolò Vancheri detto “Massimo”, 55 anni, titolare di uno studio contabile e di diversi noti patronati ad Agrigento; Moutaga Tierno Fall, 44 anni, e Papa “Papi” Ndyae, 67 anni, rappresentanti della comunità senegalese agrigentina. Ai domiciliari, invece, l’imprenditore Salvatore Randisi, 34 anni di Raffadali. L’inchiesta, coordinata dalla Procura della Repubblica di Palermo, è stata eseguita dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Agrigento agli ordini del colonnello Rocco Lopane.

Rispondi