L’ex Presidente Sonia Giordano saluta definitivamente i biancoazzurri: “Il mio tempo all’Akragas è finito”.

Comunicato stampa del 22 gennaio 2022

L’ex Presidente dei biancoazzurri e imprenditrice Sonia Giordano saluta definitivamente l’Akragas e dichiara: “Il mio tempo all’Akragas è finito, chiuso per sempre. Ci tengo innanzitutto a ringraziare Giuseppe Deni, il nuovo Presidente che ho incontrato ieri personalmente ad Agrigento, e tengo a sottolineare che il mio rapporto con lui è sereno e di grande stima reciproca. I nostri rapporti di amicizia e, soprattutto, a livello calcistico e lavorativo sono ottimi. Rimarrò in questo mondo e il mio progetto calcistico continuerà in altre sedi. Ma tengo a ribadire che sono molto legata all’Akragas e a questi colori. In questi giorni ho ricevuto diverse proposte che sto valutando con attenzione. Non escludo il mio ingresso in altri club per una nuova esperienza calcistica. Non si tratta assolutamente di un tradimento nei confronti dell’Akragas, della sua meravigliosa tifoseria e della città, ma il mio percorso ad Agrigento era praticamente terminato e finisce qui. Saluto tutti e abbraccio affettuosamente tutti gli ultrà che in questi anni di permanenza all’Akragas mi hanno rispettato e voluta bene. Con il Presidente Giuseppe Deni ho anche parlato di una futura collaborazione per una Società calcistica del nord e non escludo che il progetto possa andare in porto. Mi prendo alcuni giorni di tempo per analizzare le proposte che mi sono arrivate di entrare a far parte di una società e capire quale sarà il mio percorso da intraprendere. Esco definitivamente dall’Akragas, ringrazio il Presidente Deni per avermi proposto l’incarico di progettare i grandi eventi per la Società, ma il mio futuro è lontano da Agrigento. Auguro veramente a questa squadra di arrivare dove merita, di tornare al più presto nel calcio professionistico. Mi auguro che Agrigento stia vicina alla Società e al Presidente Deni che sta mettendo in campo le proprie forze per rilanciare il club biancoazzurro. Grazie infinite, per sempre Forza Akragas!”

Rispondi