Al più presto, almeno secondo le intenzioni annunciate dagli organi preposti, inizieranno i lavori di costruzione del nuovo, tanto atteso, depuratore consortile dei Comuni di Agrigento e di Favara. Le opere comprenderanno anche la costruzione delle fogne per la zona di Cannatello – Zingarello. Il tutto sarà presentato in occasione di una conferenza stampa ad Agrigento al Palazzo Filippini, in via Atenea, il prossimo 19 maggio, alle ore 10, dal sub-commissario per la Depurazione, Riccardo Costanza, in presenza dei sindaci interessati, Franco Micciché e Antonio Palumbo, oltre che dei vertici di Aica e la presidente della Commissione Ambiente dell’Assemblea Regionale, Giusy Savarino. Il nuovo depuratore permetterà di ridurre il carico di scarichi fognari attualmente trattati negli impianti del Villaggio Mosé e di Favara, entrambi già oggetto di sequestri da parte dell’autorità giudiziaria perché sotto-dimensionati e quindi inquinanti. Altro obiettivo è la riduzione degli scarichi abusivi a danno del fiume Akragas e della costa agrigentina.

Rispondi