La Guardia di Finanza, avvalendosi dei cani antidroga, ha sequestrato agli imbarcaderi dei privati a Messina 30 chilogrammi di marijuana, arrestando il corriere che la trasportava. Lui è stato notato senza valigia o trolley. E’ stata perquisita la sua automobile. Quando è stato aperto il portellone posteriore, la ruota di scorta è stata trovata stranamente posizionata al di fuori dal suo naturale alloggiamento, ovvero poggiata nel vano portabagagli. Successivamente, i cani antidroga Ghimly e Sara, hanno segnalato in maniera evidente la presenza di narcotico a bordo del mezzo. Si è reso necessario l’intervento di un meccanico per smontare un doppio fondo sotto il pianale dell’auto. Sono stati rinvenuti e sequestrati trenta involucri contenenti ciascuno 1 chilo di marijuana. Dalle analisi effettuate, la marijuana è risultata essere di ottima qualità, essendo stata rilevata un’elevata percentuale di principio attivo. Il complessivo quantitativo di droga sottoposto a sequestro avrebbe potuto fruttare, sulle piazze di spaccio della provincia, circa 320 mila euro.

Rispondi