A Campobello di Licata, in via Padre Pio da Pietralcina, nel corso di una ispezione in un cantiere edile, i Carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro del Comando provinciale di Agrigento hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Agrigento l’amministratore unico dell’impresa edile a lavoro, un uomo di 60 anni, di Favara, ritenuto responsabile di avere omesso la sorveglianza sanitaria dei lavoratori dipendenti, di formare e informare i lavoratori circa i rischi dell’attività, di installare i servizi igienici e la recinzione di cantiere, e di utilizzare un ponteggio a regola d’arte. E’ stata inoltre sospesa l’attività imprenditoriale per lavoro in nero, e gravi violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Multe per complessivi 25.398 euro, e sanzioni amministrative per 11.800 euro.

Rispondi