A Licata la Polizia ha arrestato ai domiciliari in una Comunità una donna di 30 anni, già sottoposta alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, indagata per maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione aggravata e lesioni personali pluriaggravate. Come emerso da interventi della Polizia e da denunce delle parti offese, lei si sarebbe resa protagonista di condotte aggressive e vessatorie a danno dei suoi genitori e finanche del figlio minorenne, già affidato ai nonni con provvedimento giudiziario. La Procura di Agrigento ha pertanto disposto il trasferimento ai domiciliari delle trentenne, già in precedenza ammonita dal Questore di Agrigento.

Rispondi