Gaetano Cani, ex deputato regionale canicattinese, è stato assolto, con la formula “per non avere commesso il fatto”, dai giudici della quarta sezione penale della Corte d’Appello di Palermo. L’ex parlamentare regionale, in relazione al procedimento penale per il reclutamento di docenti presso l’istituto scolastico paritario “Athena” di Menfi, è stato imputato di estorsione per averli costretti, secondo gli inquirenti, a firmare dimissioni in bianco e accettare compensi inferiori o inesistenti rispetto a quelli indicati in busta paga, pur di ottenere il relativo punteggio valido per le graduatorie. La Corte d’Appello di Palermo, accogliendo i motivi di appello formulati dai difensori, gli avvocati Lillo Fiorello e Antonino Reina, ribaltando la sentenza emessa dal Tribunale di Sciacca, ha accertato l’assoluta estraneità di Gaetano Cani alle accuse contestate.

Rispondi