Sabato scorso a Riesi, in provincia di Caltanissetta, i Carabinieri hanno scoperto 20mila piante di marijuana. Adesso ancora i Carabinieri a Partinico, in provincia di Palermo, hanno denunciato un uomo di 56 anni, indagato di coltivazione di sostanze stupefacenti e furto aggravato. In un appezzamento di terreno di sua proprietà, fuori dal centro abitato di Partinico, è stata trovata un’estesa piantagione di cannabis indica composta da 1.390 piante e 320 germogli, nascosta tra gli ortaggi e irrigata grazie a un sistema che prelevava acqua dal bacino artificiale del lago Poma, con un allaccio abusivo. I militari, con la collaborazione di personale tecnico dell’Enel, hanno individuato un ulteriore allaccio abusivo diretto alla rete elettrica che alimentava l’abitazione, e il cui danno economico è in corso di quantificazione. Parte della sostanza stupefacente è stata inviata al laboratorio di analisi sostanze stupefacenti del Comando provinciale di Palermo per gli esami tecnici. Il restante quantitativo è stato distrutto sul posto su disposizione dell’autorità giudiziaria.

Rispondi