Dieci persone sono state denunciate ad Adrano dai Carabinieri del comando provinciale di Catania perché hanno percepito, senza averne i requisiti di legge, il reddito di cittadinanza, provocando un danno all’Erario, tra gennaio 2021 e giugno 2022, stimato dagli investigatori in oltre 78.000 euro. Quattro persone avrebbero omesso di comunicare di essere stati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari. E sei donne hanno richiesto e ottenuto il beneficio per conto dei propri coniugi, consapevoli che fossero agli arresti domiciliari. L’Inps ha revocato il beneficio e avviato le procedure di restituzione dei 78mila euro.

Rispondi