A Naro non si trova nessuno che si fa consegnare un TIR di biciclette elettriche destinate al Comune.

A Naro non si trova nessuno che si fa consegnare un TIR di biciclette elettriche destinate al Comune.

In questo post su Facebook il consigliere comunale di Naro, Serena Cremona, racconta una storia curiosa. È la strana storia di un TIR, carico di biciclette elettriche, destinate al Comune di Naro che, da qualche giorno, gironzola per il paese. L’autotrasportatore non sa più a chi rivolgersi per scaricare quelle biciclette, per poi ripartire. Nessuno si vuole prendere la responsabilità, sindaco ed assessori compresi, di indicare un posto, videosorvegliato, dove collocare quelle biciclette elettriche. L’autista, costretto a bivaccare inutilmente per le strade, voleva riportare alla ditta fornitrice il suo carico di biciclette; ma glielo hanno impedito, quando qualcuno al Comune ha capito che le spese del viaggio di ritorno sarebbero state poste a carico dei funzionari e degli amministratori di Naro. Nel frattempo i cittadini di Naro, sono esterrefatti. Per questa e per altre vicende paradossali. Ci si riferisce alla storia dei semafori, pagati ed installati qualche anno fa e che ancora non funzionano. Od ancora a ciò che è successo, sempre in questi giorni. La sindaca di Naro in persona, Maria Grazia Elena Brandara, visto lo stato di dissesto finanziario del Comune, in parte causato anche da lei, sta invitando i suoi concittadini, su Facebook, a raccogliere dei fondi, da consegnare ad un suo emissario per organizzare le manifestazioni estive.

Vi lasciamo immaginare quali siano state le piccate reazioni di molti Naresi…

Nota arrivata poco fa:

Buon giorno sono il consigliere Cremona di Naro, volevo dirvi che nell’articolo ci sono alcune imprecisioni e che se vi recate a Naro in piazza Crispi troverete ancora autotrasportatore e istallatore li. Soli.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: