Una folla composta e ancora stordita dal dolore, mamma e papà dietro alla bara bianca del proprio bambino. Campane e lacrime. L’abbraccio del sindaco Lagalla. Momenti di profondo raccoglimento davanti al piazzale della chiesa di San Basilio, a Palermo, per l’ultimo saluto ad Andrea Mirabile, morto a soli 7 anni mentre era in vacanza in un resort di  Sharm El sheikh con i suoi genitori. Una tragedia che resta ancora senza una spiegazione ma che ha provocato lo sgomento di tutti coloro che conoscevano Antonio Mirabile e Rosalia Manosperti.

Stamani nella chiesa di via Paruta in tanti hanno voluto unirsi al dolore. La bara bianca di Andrea è stata accolta con un religioso silenzio dalla folla. Dietro al feretro c’erano i due genitori, storditi ancora dal dramma avvenuto in un momento in cui la famiglia stava trascorrendo qualche giorno di serenità. Ad abbracciare i due genitori anche il sindaco di Palermo, Roberto Lagalla, che ha voluto essere presente al funerale questa mattina.

Rispondi