Riformata parzialmente in appello la condanna all’ex giudice della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, Silvana Saguto, condannata a 8 anni e 10 mesi 10 di reclusione, con l’accusa di avere gestito in modo clientelare e illegale i beni sequestrati e  e confiscati alla mafia. In primo grado era stata condannata a 8 anni e 6 mesi di reclusione. Il dispositivo di sentenza è stato letto dal presidente della Corte d’appello di Caltanissetta, Marco Sabella, dopo tre ore di camera di consiglio. La procura generale di Caltanissetta aveva chiesto alla Corte di condannare l’ex giudice a 10 anni di reclusione.

https://sicilia.gazzettadelsud.it/articoli/cronaca/2022/07/20/caso-saguto-oggi-il-verdetto-98dc7b1d-68e6-4a6d-93b3-adea04786914/#.Ytft2p_8OnQ.whatsapp

Rispondi