La Corte di Cassazione ha reso definitivi in sentenza 4 anni e 4 mesi di reclusione inflitti a Gaetano Alaimo, 33 anni, di Favara. Lui, nell’estate del 2016, millantando di essere un dipendente dell’Enel, è entrato dentro la casa di un’anziana ottantenne, rubandole 17mila euro. Alaimo è stato anche condannato a pagare una multa di 1.400 euro e al risarcimento dei danni in favore delle parti civili, ovvero la donna vittima del furto e il figlio di lei, entrambi assistiti dall’avvocato Ersilia Bottiglieri.

Rispondi